Mediazione Familiare

“La vita non è quello che dovrebbe essere. E’ quello che è. Il modo di gestire questo è ciò che fa la differenza. (…) Considera tutte le difficoltà come opportunità per creare qualcosa di nuovo, per imparare e crescere dalla forma creativa con cui rispondi alle stesse.”

V. Satir

É possibile usufruire del servizio di mediazione familiare tenuto dalla Dott.ssa Marinella Vicini, psicologa clinica, e dall’avv. Paola Bergamini, legale esperto di diritto di famiglia. La presa in carico prevede circa 10 incontri, con un margine di variabilità che dipende dal caso e dagli obiettivi dello stesso. Gli incontri saranno tenuti in co-conduzione da entrambe le professioniste.

Chi è il mediatore familiare?

Il mediatore, nella disputa tra due parti, ha il ruolo di facilitatore della comunicazione, alla ricerca di una dissoluzione e di una trasformazione del conflitto soddisfacente e condivisa dai contendenti.

La formazione delle mediatrici poggia sul modello Sistemico Pluralista, incontro di diversi modelli terapeutici di orientamento sistemico-relazionale.

Le mediatrici familiari si avvalgono di:

  • strumenti per decifrare gli stili comunicativi della coppia e della famiglia in conflitto;
  • strumenti per attivare le risorse individuali della coppia genitoriale così da evitare, in particolare ai figli, paure e disagi futuri;
  • strumenti per accompagnare la coppia e il sistema familiare verso accordi legali costruttivi, personalizzati e duraturi;
  • maggior consapevolezza dei pregiudizi del mediatore e della coppia, con particolare attenzione alla dimensione emotiva;
  • conoscenza delle tematiche fondamentali come famiglia, matrimonio, genitorialità, crisi di transizione, conflitti relazionali,separazione, divorzio, affidamento dei figli etc.;
  • maggior consapevolezza dei vincoli e delle risorse psicologiche e umane associate alle tematiche sopra elencate.

A chi è rivolto?

In generale:

  • coppie genitoriali e non genitoriali, di qualsiasi orientamento sessuale.
  • intero sistema familiare.

Nello specifico le mediatrici familiari si occupano di:

  • conflitti familiari che non necessitano di un percorso psicoterapeutico;
  • coppie in crisi e in conflittualità, che pensano alla separazione e/o al divorzio;
  • coppie già separate e/o divorziate che necessitano di rivedere quanto concordato o statuito in provvedimenti giudiziali e/o necessitano di supporto per la gestione familiare e/o genitoriale.